Bookinmotion – Home


BookinmotionBookinmotionBookinmotion

 

 

 

 

 

 

     

Nasce a Firenze la prima casa editrice per ragazzi di scuola media che ha come comitato scientifico e redazione quegli stessi ragazzi delle medie a cui si rivolge!

Bookinmotion è un gioco editoriale: i ragazzi di alcune scuole medie hanno scelto i racconti che più li hanno catturati, hanno espresso i loro giudizi, discusso correzioni e modifiche con gli autori, scelto le immagini, prediligendo la sincerità, la spontaneità, il divertimento, l’arguzia, l’irriverenza… 


 Un progetto editoriale a cura di Serena Botti

Lavoro nella piccola biblioteca comunale del paese di Rignano sull’Arno e organizzo da anni incontri con le scuole elementari e medie del paese, che comprendono visite in biblioteca, letture, incontri con gli autori. Da queste esperienze, ho potuto notare che i bambini in età prescolare e durante gli anni della scuola elementare si avvicinano con grande entusiasmo al mondo della lettura, e che quindi è molto importante saper intercettare i loro gusti e le loro richieste.

Nei libri cercano svago e divertimento ma anche risposte alle loro numerosissime domande.

Purtroppo, nel tempo, ho constatato che i ragazzi, arrivati alle medie, tendono a perdere l’abitudine alla lettura. Probabilmente non trovano un’offerta editoriale che incontri le loro esigenze, oppure che parli il loro linguaggio. Per fortuna verso i sedici, diciassette anni c’è un ritorno al piacere della lettura, dovuto al fatto che finalmente possono spaziare anche nei settori dedicati a un pubblico adulto.

Ma chissà quanti giovani lettori nel frattempo si sono persi e non riprenderanno più in mano un libro.

L’idea alla base delle edizioni Bookinmotion è che siano i ragazzi stessi a creare il libro che desiderano leggere! Andiamo nelle classi facendoli incontrare con gli autori, sottoponiamo al loro giudizio i testi, chiediamo la loro opinione sulla forma e sui contenuti, scegliamo insieme a loro le illustrazioni. In questo modo i ragazzi costruiscono il libro che vorrebbero: sono al contempo editori, redattori, correttori di bozze e comitato scientifico di una casa editrice che lavora con loro, per loro, cercando così di non fargli perdere il piccolo grande piacere della lettura.